Anello d’oro di 370 anni fa scoperto nel Regno Unito

Anello d’oro di 370 anni fa scoperto nel Regno Unito

Un semplice metal detector e una grande quantità di fortuna hanno permesso a Lee Morgan di trovare un anello d’oro con un cristallo incastonato.

I primi indizi in grado di indicare il suo proprietario originale sono state due lettere incise sul gioiello stesso, una “J” e una “D”. Probabilmente indicanti James Stanley, Conte di Derby e Signore dell’Isola di Man, che supportò i monarchici durante la Guerra Civile Inglese. La superlativa qualità dell’anello fa capire che fu costruito per una personalità importante, confermando così l’identità del proprietario stesso, secondo Allison Fox, specializzanda in Archeologia al Manx Museum. 

L’oggetto è stato trovato da Lee Morgan a sud dell’Isola di Man nel dicembre 2020 ed è stato dichiarato ufficialmente un “tesoro” ad aprile 2021, un titolo dato esclusivamente ad oggetto di valore storico e archeologico straordinario. 

Oltre a oro e cristallo, il gioiello è rivestito da smalto nero intarsiato e probabilmente è stato costruito nel tardo XVII secolo. Dovrebbe essere un anello legato alle tradizioni funerarie di epoca Stuart (1603-1714) e, in questo caso, distribuito ai partecipanti al funerale di James Stanley, Conte di Derby.  

Quest’ultimo supportò Re Carlo I che regnò sull’Inghilterra, l’Irlanda e la Scozia dal 1625 finché non fu giustiziato nel 1649. Il suo dispotismo lo fece scontrare col Parlamento Inglese e sfociò nella Guerra Civile Inglese dal 1642 al 1651.

Nel quadro di questi eventi, l’anello fu probabilmente costruito per volere della consorte del Duca di Derby, Charlotte, dopo che i Parlamentari Inglese decisero di giustiziare il fedele seguace del Re.  

L’anello è stato portato alla luce per essere mostrato nelle collezioni del Manx Museum.