Gli oggetti d’oro più antichi del mondo

Gli oggetti d’oro più antichi del mondo

I più antichi manufatti in oro sono stati trovati nella Necropoli di Varna, sulla costa del Mar Nero, nella Bulgaria orientale. Secondo gli archeologi, sono stati progettati intorno al 4500 a.C. In altre parole, l’uomo non usa l’oro da 7000 anni! Nella scala della storia umana, questo equivale a un granello di sabbia: l’Homo sapiens, il primo uomo moderno, è apparso in Africa 200.000 anni fa…

Scoperta nel 1972, la necropoli conteneva più di 290 tombe. E al loro interno c’erano più di 3.000 oggetti, per un totale di 6 kg di oro. Grazie allo studio degli oggetti, ora sappiamo che l’uomo dell’epoca lavorava l’oro come un orafo. Infatti, nelle tombe, ogni sorta di gioielli (un bracciale in oro massiccio di oltre 200 grammi, placchette, lunette, diademi, splendidi ornamenti, una fibbia per cintura, ecc.) sfregava le spalle con monete e persino uno scettro d’oro, senza dubbio destinato al culto.

EYS/ATC