Con l’oro non facciamo solo gioielli e lingotti

Con l’oro non facciamo solo gioielli e lingotti

L’uso industriale dell’oro sta diventando una parte essenziale della richiesta mondiale di oro. Anche se l’oro è stato sempre cercato per il suo valore, le sue proprietà fisiche lo rendono il materiale migliore in molti campi, dall’elettronica alla medicina… e persino nella meccanica!

L’oro, un conduttore elettrico

Una delle qualità dell’oro risiede nella sua alta capacità di condurre facilmente la corrente elettrica. Questa caratteristica è particolarmente interessante nell’elettronica. È presente nei nostri smartphone, computer e nei connettori di alcuni dei nostri dispositivi. La parte dorata dei cavi HDMI non è lì solo a scopi decorativi. Questa proprietà rende possibile trasmettere un segnale più chiaro con perdite ridotte.

L’oro è perciò diventato un elemento essenziale per il corretto funzionamento dei nostri dispositivi elettronici.

Nella medicina, l’oro è un ottimo alleato

La medicina ha compreso l’interesse del metallo prezioso in due campi diversi. Da un l’alto, l’oro è un elemento perfettamente biocompatibile. Non è perciò tossico per il corpo umano e può essere ingerito senza alcun rischio per la salute, ed è molto ridotto anche il rischio di reazioni con i tessuti.

Dall’altro, coprire determinati strumenti con uno strato di oro previene la corrosione e riduce perciò la possibilità di infezioni.

Si trova spesso nei pacemaker, nelle batterie delle pompe di insulina, ecc.

Inoltre, le nanoparticelle di oro vengono usate anche in specifici trattamenti. Ad esempio, l’oro offre delle possibilità senza precedenti nel trattamento del cancro e dei reumatismi.

E nella McLaren, in F1!

Un uso molto originale dell’oro è stato fatto in una macchina: nella McLaren della F1. Questa macchina con eccezionali capacità sportive ha un motore che produce tanto calore che è stato necessario trovare un modo per isolarlo il meglio possibile. E la soluzione migliore è stata coprire l’interno del vano motore con un sottile strato d’oro.